Yahoo! vuole limitare il porno su Tumblr

Yahoo! vuole limitare il porno su Tumblr

La questione è abbastanza aggrovigliata, come è noto infatti uno dei segreti del successo della piattaforma Tumblr (inutile negarlo) è stato il proliferare al suo interno di numerosi blog a carattere pornografico; contenuti in genere molto più ostacolati su altri servizi come Blogger e WordPress.com.

Ora però Tumblr appartiene a Yahoo! in seguito ad un'acquisizione miliardaria, e Sunnyvale ha da difendere un brand che mal si associa con l'adult entertainment, soprattutto in considerazione del fatto che esso si presenta come una realtà aperta a milioni di utenti appartenenti a culture e religioni diverse.

Prima della fusione il CEO di Yahoo! Marissa Mayer e il fondatore di Tumblr David Karp avevano giurato e spergiurato che per la nota blogging platform nulla sarebbe cambiato dopo il passaggio di proprietà; ma è stato evidente da subito che le cose non avrebbero potuto funzionare in questo modo.

Ora Sunnyvale avrebbe intenzione di creare una sorta di "ghetto digitale" all'interno della quale isolare i contenuti pornografici di Tumblr; questi dovrebbero divenire non indicizzabili e non taggabili, una soluzione presa come alternativa alla rimozione definitiva.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.