Windows 10: più aggiornamenti per le aziende

Windows 10: più aggiornamenti per le aziende

Fino a poco tempo fa una delle maggiori differenze tra la versione Home e le varianti Pro, Enterprise ed Education di Windows 10 riguardava la possibilità di rinviare gli aggiornamenti. Nel primo caso essi potevano essere rimandati al massimo di 35 giorni dopo il rilascio, nel caso delle ultime 3 tale intervallo si estendeva invece a un anno.

Ora però le cose sono destinate ad andare molto diversamente in quanto il limite massimo di attesa pari a 35 giorni è stato introdotto anche per le edizioni diverse dalla Home, quelle destinate generalmente ai contesti produttivi e didattici. Tale novità è stata introdotta con il May 2020 Update e, diversamente dai sospetti iniziali di alcuni utenti, non sarebbe il frutto di una svista da parte di Microsoft.

Che anche le release di Windows 10 per il business e la formazione siano destinate a subire aggiornamenti più frequenti lo dimostrerebbe anche un recente commento ufficiale della stessa Casa di Redmond, comunicato nel quale la compagnia sottolinierebbe i rischi derivanti dalla presenza di un gran numero di postazioni equipaggiate con build obsolete.

Nel caso in cui si abbia comunque l'esigenza di rinviare gli aggiornamenti sarà necessario richiedere un intervento manuale da parte dell'amministratore di sistema, quest'ultimo potrà personalizzare le Group Policy sulla base delle configurazioni correnti e, se richiesto, optare per un delay di 365 giorni come previsto di default prima dell'update primaverile.

Una situazione di questo tipo potrebbe verificarsi anche molto di frequente, soprattutto nei contesti enterprise dove le macchine da gestire sono numerose e un aggiornamento di sistema, per quanto importante dal punto di vista della sicurezza, deve essere testato con attenzione prima del roll-out in modo da evitare problematiche derivanti da incompatibilità.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.