UE: domini .EU anche dopo la Brexit

UE: domini .EU anche dopo la Brexit

Se tutto dovesse andare come previsto dagli analisiti politici, entro il primo novembre 2019 il Regno Unito dovrebbe essere definitivamente al di fuori dell'Unione Europea. Si consumerà così la Brexit stabilita per volontà popolare in seguito al referendum del 23 giugno 2016. Ma quali saranno gli effetti di questo cambiamento per il mercato dei nomi a dominio .EU?

Stando a quanto deciso dall'EurID, l'organizzazione non-profit incaricata dalla Commisione Europea di gestire l'estensione .EU, l'addio a Bruxelles non dovrebbe avere conseguenze particolari. I cittadini europei che risiedono in Gran Bretagna potranno continuare a registrarli o eventualmente rinnovarli se ne hanno acquisito la titolarità precendetemente alla Brexit.

Tale pronunciamento potrebbe apparire pleonastico: perché la sottrazione di un diritto dovrebbe essere motivata dal luogo in cui un cittadino europeo decide di stabilirsi? E' necessario considerare che uno dei requisiti richiesti per la registrazione dei nomi a dominio con suffisso .EU è appunto la residenza in uno degli stati membri della UE.

In mancanza di un'indicazione chiara in merito da parte dell'autorità di controllo, si sarebbe potuto palesare il rischio di un decadimento di tutte le registrazioni associate al .EU detenute da cittadini residenti al di fuori dei 27 stati che fanno parte dell'Unione, una prospettiva abbastanza inquietante per tutti coloro che hanno utilizzato questa estensioni per costruire il proprio business e la propria identità online.

Come tutte le condizioni inedite, la Brexit (o "il Brexit" secondo gli esegeti più severi) potrebbe rivelarsi traumatica per diversi settori, soprattutto in considerazione dell'importanza di un'economia come quella del Regno Unito. Almeno per quanto riguarda i nomi a dominio .EU il passaggio dovrebbe essere invece del tutto indolore.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.