Le tecnologie bandite dalle Olimpiadi 2012

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteVendite dell'iPhone in calo, i conti di Apple ne risentono
  • SuccessivoHigh Tech: la spesa degli Italiani cala, ma non troppo
Le tecnologie bandite dalle Olimpiadi 2012

Tra pochissime ore inizieranno ufficialmente i Giochi Olimpici di Londra, chi avrà la fortuna di seguirli dal vivo all'interno degli stadi sappia che numerosi dispositivi dotati di componenti tecnologici non saranno ammessi sugli spalti o dovranno essere limitati nel loro funzionamento.

Chi utilizza abitualmente smartphone e tablet non sarà costretto a separarsene per partecipare da spettatore alle Olimpiadi 2012, il regolamento (che tra l'altro fa riferiemnto soltanto ad Android e iOS) vieta però il loro utilizzo come hotspot Wi-Fi o Hub 3g.

Qualche nota dolente anche per gli appassionati di fotografia e riprese video, sarà infatti possibile accedere agli stadi soltanto con dispositivi di lunghezza inferiore ai 30 Cm, nella misurazione rientrano anche i teleobiettivi e i cavalletti per il posizionamento dei device.

Le norme sulla sicurezza vietano poi (giustamente) l'utilizzo di puntatori laser, ma saranno banditi anche apparecchi per lo scanning delle onde radio o che possano interferire sulle loro frequenze; proibito l'ingresso anche per i walkie-talkie.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.