Smartphone a 64 bit, non solo Apple

Smartphone a 64 bit, non solo Apple

Una delle caratteristiche più importanti ma meno note dell'iPhone 5s, l'ultimo smartphone top level presentato dalla Casa di Cupertino, è l'architettura del suo processore a 64 bit, una features che rende questo dispositivo per certi versi più simile ai Pc di ultima generazione.

Da tempo la Apple opera come società innovatrice nel settore mobile, indica la strada che le sue concorrenti dovranno obbligatoriamente seguire per non rimanere commercialmente al palo; per cui è possibile prevedere che anche il futuro del comparto mobile in generale sia orientato verso i 64 bit.

A conferma di ciò, vi sarebbe il fatto che i portavoce del consorzio che presiede allo sviluppo dei processori ARM avrebbe previsto di rilasciare entro il 2014 i suoi chipset Cortex A-53, essi dovrebbero essere in grado di lavorare sia con applicazioni a 64 bit che a 32 bit garantendo una potenza di calcolo elevatissima.

A breve dovrebbero essere disponibili anche degli smartphone basati su Android con processori dotati di architettura Advanced RISC Machine in grado di gestire fino a 4 Gb di RAM, è quindi molto probabile che anche questi adottino i 64 bit come standard.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.