I sistemi del Pentagono interagiranno con Android e iOS

I sistemi del Pentagono interagiranno con Android e iOS

Attualmente i sistemi informatici del Pentagono (il quartier generale del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti) non sono aperti alle reti dei sistemi operativi mobili di Android e iOS se non per alcune sperimentazioni; presto tale situazione potrebbe però cambiare.

Quella che rappresenta un'ottima notizia per la casa di Cupertino e Mountain View, sarebbe invece una novità preoccupante per la canadese Research In Motion che attualmente dovrebbe essere il maggior fornitore del Pentagono per quanto riguarda i device mobili.

Ad oggi infatti, dei circa 600 mila dispositivi in dotazione al personale della Difesa di Washington più o meno 450 mila sarebbero basati sul BlackBerry OS della RIM, oltre 40 mila sulla piattaforma della Apple e poco meno di 9 mila sul Robottino Verde di Google.

Perché una rete aziendale esterna possa entrare in comunicazione con quella del Pentagono, essa deve possedere determinati requisiti di sicurezza per ora riconosciuti soltanto alle infrastrutture di RIM; ma un progetto che prevede la creazione di un network da 8 milioni di device potrebbe consentire a breve l'ingresso di nuovi protagonisti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.