Sanzioni per Vodafone e Fastweb

Sanzioni per Vodafone e Fastweb

Poche settimane fa la Telecom Italia è stata sanzionata per aver ostacolato il passaggio alla concorrenza di alcuni suoi utenti, questa volta lo stesso destino è toccato a due altri importanti provider telefonici che operano nella Penisola, Vodafone e Fastweb.

Vodafone dovrà pagare una sanzione pari a 230 mila euro per retention ingannevoli ritenute ingannevoli dall'Antitrust e per aver ostacolato la migrazione dei clienti; per la Fastweb è stata prevista una multa da 120 mila euro, l'azienda è accusata di non rilasciare i codici corretti per la migrazione.

Secondo l'Antitrust, gli operatori dei call center della Fastweb avrebbero proposto agli utenti pronti a migrare presso altri provider dei piani tariffari più vantaggiosi, senza però poi applicare le condizioni contrattuali promesse una volta convinto il cliente.

Permane comunque il dubbio che "trattenere" i clienti con ogni mezzo sia talmente conveniente per le aziende da rendere ininfluenti le sanzioni, le multe comminate sono infatti di scarsa entità se rapportate con il giro d'affari miliardario dei provider telefonici.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.