Regole per la Rete: discussione rimandata

Regole per la Rete: discussione rimandata

Alla fine non si è deciso nulla, infatti la riunione del Consiglio dei Ministri che avrebbe dovuto discutere sul disegno di legge per l'introduzione di provvedimenti straordinari contro i contenuti Web ritenuti violenti non ha avuto alcun esito.

Tutto è partito dalla proposta presentata dal Ministro dell'Interno Roberto Maroni sull'eventuale oscuramento di pagine Web in cui siano presenti contenuti giudicati come pericolosi, partendo dal fiorire di gruppi su Facebook a favore di Massimo Tartaglia, protagonista dell'aggressione a Silvio Berlusconi.

Riunitisi in sessione comune, i ministri hanno infine compreso che introdurre per via straordinaria un provvedimento con cui oscurare dei siti Web avrebbe probabilmente avuto a che fare sia con difficoltà tecniche nell'applicazione che con non pochi problemi per quanto rigurda la costituzionalità della legge.

All'interno del parlamento, da più parti si levano voci a sostegno dell'urgenza del provvedimento, il DDL continuerà ad essere discusso nei prossimi giorni ma evidentemente per ora l'Esecutivo non ha ben chiari quali possano gli strumenti adatti per la sua applicazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.