Prima "Casa delle Tecnologie Emergenti" a Matera

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLavoro e ICT: cresce la richiesta ma mancano i laureati
  • SuccessivoTwitter: Bluesky per concorrere con Facebook
Prima "Casa delle Tecnologie Emergenti" a Matera

La convenzione per l'avvio a Matera della prima "Casa delle Tecnologie Emergenti" è stata firmata presso il MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) in presenza del Ministro Stefano Patuanelli. L'obbiettivo è quello di trasformare la città lucana, già Capitale europea della Cultura, in un modello di riferimento per lo sviluppo dell'intero Mezzogiorno.

Lo scopo della Casa delle Tecnologie Emergenti è quello di supportare progetti di ricerca e sperimentazione, sostenere la creazione di startup e il trasferimento tecnologico verso le piccole e medie imprese, nell'ambito di iniziative basate su settori particolarmente innovativi come quelli della Blockchain, dell'Internet delle Cose e dell'Intelligenza Artificiale.

Per questo motivo nasceranno alcuni laboratori di innovazione: uno dedicato alle tecnologie per l'audio/video, all'extended reality e alle soluzioni per le riprese 3D, un altro incentrato sulla Blockchain e la quantum key distribuition, un terzo per la robotica avanzata e l'implementazione di piattaforme e strumenti basati sull'IoT, nonché un altro dedicato alle applicazioni basate sul 5G.

Da segnalare anche un ulteriore progetto innovativo, intitolato "Gemello Digitale" e concepito dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), che ha il compito di sviluppare una copia virtuale di processi o servizi reali sui quali effettuare delle sperimentazioni per la prevenzione degli errori e il miglioramento delle funzionalità tramite informazioni raccolte attraverso sensori.

Tutti i laboratori, così come le attività svolte all'interno di essi, verranno messi a disposizione di startup, Developer e imprese interessate a realizzare prodotti e servizi create grazie all'impiego di tecnologie innovative. In questo modo Matera si candida a divenire un polo di riferimento per le digital-humanities e le tecnologie applicate alle scienze dell'uomo e alla cultura.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.