Pechino rinnova la licenza di Google

Pechino rinnova la licenza di Google

Dopo una lunga serie di tira e molla, alla fine il senso degli affari e le pressioni diplomatiche hanno avuto la meglio, così il governo cinese ha deciso di rinnovare la licenza precedentemente concessa a Mountain View per operare anche all'interno della Rete cinese.

In realtà la licenza non è stata concessa direttamente a Mountain View, ma alla Beijing Guxiang Information Technology Co. Ltd, società attraverso la quale Google cura (in modo abbastanza faticoso) i propri interessi nel più popoloso paese del Pianeta.

Grazie al benestare di Pechino, ora gli uomini di Page e Brin potranno operare in Cina, resta però da vedere quali saranno gli spazi di libertà che il regime del paese asiatico deciderà di concedere al motore di ricerca e ai suoi utilizzatori.

Istanze per i diritti civili a parte, difficilmente Google avrebbe potuto rinunciare ad un mercato che conta ben 400 milioni di utenti e che ha margini di crescita ancora illimitati; per Mountain View al momento le proteste contro la censura possono aspettare, è tempo di pensare al business.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.