Niente DRM per Apple, ma la musica costa di più

Niente DRM per Apple, ma la musica costa di più

E' stato finalmente raggiunto un accordo frà la Apple e la EMI per la vendita on line di brani musicali appartenenti alla storica casa discografica inglese. L'azienda di Steve Jobs potrà ora distribuire su iTunes Mp3 non protetti da tecnologia DRM (Digital Rights Management) appartenenti alla EMI.

L'accordo non è stato però siglato senza compromessi, i brani sono stati infatti concessi dalla casa discografica privi di protezione soltanto in cambio di una maggiorazione del prezzo di download del 30%. Quindi le canzoni della EMI potranno essere aquistate a $1,29 e non a $0,99 come generalmente previsto dalla politica della Apple.

Vi saranno modifiche anche per quanto riguarda il bitrate degli Mp3, quelli prelevati dal catalogo EMI avranno infatti una codifica a 256 Kbps contro i consueti 128.

Brutte notizie invece per gli amanti dei Beatles, al momento non è prevista la disponibilità delle loro canzoni per l'acquiato on line.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.