Motorola punta su Android

Motorola punta su Android

Motorola ha deciso di puntare sul sistema operativo Android creato da Mountain View per recuperare quote di mercato in un settore come quello della telefonia mobile che negli ultimi tempi l'ha vista perdere smalto e cedere clientela alla concorrenza.

La Motorola è stata la prima azienda a scendere in campo nella produzione di telefoni cellulari (circa 30 anni fa), ma ora ha avuto bisogno di puntare sul lavoro di ben 350 ingegneri che creassero dei modelli basati su Android per cercare di risollevare gli utili caratterizzati per troppo tempo dal segno meno.

Con Android, Motorola cercherà in particolare di mettere fine al divario con Nokia, Cupertino e RIM BlackBarry, queste ultime infatti hanno saputo associare ai propri dispositivi un sistema operativo "della casa" acquistando credibilità come realtà aziendali.

Il primo telefono cellulare Motorola/Android Based, si chiamerà Cliq (anche se nel Vecchio Continente il suo nome sarà DEXT); il dispositivo sarà fortemente improntato verso gli utilizzi in ambito social garantendo l'accesso ai servizi Twitter e Facebook.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.