Microsoft completa il passaggio da SkyDrive a OneDrive

Microsoft completa il passaggio da SkyDrive a OneDrive

Dopo la diatriba legale con il gruppo Sky di proprietà del magnate australiano Rupert Murdoch, la Casa di Redmond ha deciso di modificare il nome del suo servizio per la sincronizzazione multi-dispositivo tramite cloud computing da SkyDrive a OneDrive.

Sostanzialmente per il momento non sembrerebbe essere cambiato molto a livello di piattaforma, ma la Microsoft avrebbe promesso di introdurre quanto prima delle nuove funzionalità; per ora la maggior parte delle novità riguarderebbero l'ecosistema mobile.

L'applicazione per Android supporterà per esempio il backup automatico delle immagini fotografiche, inoltre, gli utenti avranno la possibilità di consigliare agli amici di iscriversi al servizio in modo da ricevere fino a 5 Gb, aggiuntivi ai 7 Gb forniti di default, in tagli da 500 Mb per ciascun invito accettato.

Infine, tramite un'inziativa che ricorda le formule promozionali già utilizzate da aziende concorrenti come per esempio Dropbox, il servizio fornirà 3 Gb di spazio aggiuntivo a tutti coloro che accetteranno di utilizzare la funzionalità per il backup fotografico di OneDrive.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.