Italia: boomer poco social ma dipendenti dagli smartphone

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteJEDI: Amazon contesta la vittoria di Microsoft
  • SuccessivoGoogle acquisisce AppSheet per il Development
Italia: boomer poco social ma dipendenti dagli smartphone

Una recente rilevazione effettuata dal Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale di Milano-Bicocca in collaborazione con la Fondazione Cariplo testimonierebbe un utilizzo abbastanza limitato dei social network da parte degli Italiani di età superiore ai 65 anni. Per contro lo stesso campione avrebbe manifestato una vera e propria "dipendenza" da smartphone.

In pratica, appena il 7% dei nostri connazionali ultrasessantacinquenni frequenterebbe con un certa regolarità piattaforme come Facebook e Twitter, una percentuale corrispondente a meno della metà di quella registrata nel complesso del panorama europeo (16%). Nel contempo la differenza del tasso d'adozione rispetto alle fasce d'età più giovani rispetterebbe la media del Vecchio Continente.

Per quanto riguarda le percentuali associate ai singoli servizi, il più utilizzato sarebbe ad oggi WhatsApp (impiegato nel 52% dei casi) seguito Facebook (36%), YouTube (10%), LinkedIn e Instagram (a pari merito con appena un punto percentuale). In linea generale verrebbero privilegiate le piattaforme che permettono di mantenersi in contatto con familiari, amici e conoscenti.

Come anticipato, tra gli over 65 vi sarebbe un utilizzo molto diffuso dei telefoni cellulari. In media un appartenente a questa categoria accederebbe al proprio dispositivo 127 volte al giorno per un totale di 68 minuti, in pratica 35 ore al mese. Il tempo di permanenza medio per singola sessione di utilizzo sarebbe invece pari a 32 secondi.

La ricerca è stata svolta in seno al progetto Ageing in a Networked Society, lo scopo dello studio è stato quello di monitorare i comportamenti di consumo online degli utenti di età compresa tra i 65 e i 75 anni e capire quanto l'utilizzo di applicazioni per il social networking e di dispositivi mobili possano mitigare l'esclusione sociale e il deperimento delle funzioni cognitive.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.