Groupon rifiuta l'offerta di Google

Groupon rifiuta l'offerta di Google

Groupon ha rifiutato un'offerta pari a 5 miliardi di dollari, più 700 milioni condizionati al raggiungimento di alcuni obiettivi commerciali definiti per contratto, da parte di Mountain View per entrare a far parte della grande famiglia di Google.

Groupon, servizio dedicato al dealing on line basato sui gruppi d'acquisto e localizzato anche in Italiano, non avrebbe rifiutato l'offerta per puro (o folle) orgoglio autonomistico, ma per un semplice calcolo di carattere economico basato sulle stime effettuate.

Il gruppo prevede infatti di poter contare presto su una valutazione molto più elevata nell'immediato futuro, le entrate previste si aggirerebbero infatti intorno ai due miliardi di dollari ed il prezzo di un'eventuale cessione salirebbe, in questo caso, vertiginosamente.

La scelta di continuare a percorrere da soli la propria strada sarebbe, quindi, dovuta alle prospettive di crescita del gruppo che, basandosi in particolare sul dealing locale, è riuscito in poco tempo ad acquisire una dimensione internazionale.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.