Google crea un fondo per sostenere i collaboratori

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCoronavirus e solidarietà digitale
  • SuccessivoUE: riparazione dei device diritto dei cittadini
Google crea un fondo per sostenere i collaboratori

Attualmente Google conterebbe su ben 120 mila collaboratori esterni o temporanei operanti in tutto il Mondo, questi ultimi si aggiungerebbe ai 150 mila dipendenti di Mountain View che già lavorano in pianta stabile per l'azienda. Conscia del fatto che per i primi sono disponibili meno tutele, Big G ha deciso di creare un apposito fondo per il sostegno al reddito.

Il fondo ha un doppio obbiettivo: aiutare coloro che hanno la necessità di svolgere il proprio lavoro da remoto a seguito delle limitazioni dovute all'epidemia di Coronavirus (COVID-19) e supportare economicamente chi dovesse contrarre l'infezione e per questo motivo potrebbe non essere più in grado di svolgere il proprio compito.

In sostanza, e come confermato anche da altre multinazionali come per esempio Microsoft, nessuno verrà penalizzato in termini di retribuzione a causa delle problematiche create dal contagio. Tale misura potrebbe essere ancora più importante tenendo conto che in alcune importanti economie, tra cui gli USA, l'epidemia sembrerebbe essere solo in fase iniziale.

Google ha inoltre raccomandato a tutti i lavoratori che possono operare da remoto di rimanere quanto più possibile presso le proprie abitazioni e di adottare soluzioni basate sullo smart working. La stessa strategia per tutelare la salute dei lavoratori è stata definita da diverse altre compagnie il cui modello di business permette una decentralizzazione almeno parziale dei dipendenti.

Attualmente la costa est degli Stati Uniti risulta essere molto più colpita dal contagio di quella ovest, ma la maggior parte dei decessi si sarebbero verificati nello stato occidentale di Washington. Data l'estrema cautela con cui le autorità federali stanno affrontando il problema le aziende hanno deciso di prendere delle contromisure di propria iniziativa.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.