Ferrovie: un bando da 440 mila euro per il digitale

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook: chi erediterà il trono di Zuckerberg?
  • SuccessivoSafari misura l'efficacia dell'advertising
Ferrovie: un bando da 440 mila euro per il digitale

Ferservizi SpA ha aperto un bando di gara per conto di Ferrovie dello Stato Italiane SpA il cui obbiettivo è l'assegnazione di servizi di supporto specialistico per la progettazione e lo sviluppo dei siti Web del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e per la comunicazione aziendale attraverso i canali digitali. La cifra stanziata è pari a 440 mila euro IVa esclusa.

Il bando prevede di attivare un contratto della durata di 24 mesi con l'agenzia che si aggiudicherà la vittoria della gara. Nel caso in cui l'importo previsto non dovesse essere esaurito in questo arco di tempo, vi sarà la possibilità di un'estensione per un ulteriore semestre. E' possibile inviare la propria domanda di partecipazione entro il 5 giugno 2019.

L'intera procedura verrà espletata in modalità telematica sul sito: Acquistionlineferservizi.it dove è disponibile, unitamente al Bando, anche il Disciplinare di gara che definisce le modalità di registrazione per la partecipazione, quelle di attestazione dei requisiti, il subappalto ed esplicita le condizioni generali di contratto che verranno applicate.

Come chiarito nel testo pubblicato da Ferservizi SpA, il contratto d'appalto non sarà oggetto di rinnovo e in nessun modo saranno autorizzate varianti. Sono previsti dei limiti minimi di capacità la cui assenza determinerà l'esclusione, nello specifico è richiesta la realizzazione nel triennio precedente di almeno un contratto di servizi analoghi a quelli oggetto del bando che abbia generato un fatturato non inferiore ad 80 mila euro IVA esclusa.

I criteri di valutazione delle domande pervenute riguarderanno sia la qualità, che influirà per il 60%, che il prezzo, per non oltre il 40% dei punti residui. L'appalto non è suddivisibile in lotti ma è aperto alla partecipazione dei consorzi, sono inoltre consentiti i subappalti previa indicazione della percentuale di prestazione d'opera da assegnare a terze parti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.