Fallisce la raccolta fondi per l'Ubuntu Edge

Fallisce la raccolta fondi per l'Ubuntu Edge

Qualche settimana fa la Canonical, società che si occupa dello sviluppo del sistema operativo Linux based Ubuntu, aveva lanciato una campagna di crowdfunding al fine di raccogliere 32 milioni di dollari da stanziare per la realizzazione dello smartphone Ubuntu Edge.

Nel complesso, alla sottoscrizione avrebbero partecipato circa 27 mila utenti/donatori grazie ai quali sarebbero stati versati 12.8 milioni di dollari; una cifra ben lontana da quella richiesta, ma nello stesso tempo un segnale che il crowdfounding potrebbero rappresentare un ottimo veicolo per finanziare progetti di media complessità.

Mark Shuttleworth, CEO di Canonical noto anche per il suo passato da astronauta, non avrebbe lasciato trasparire alcune delusione, infatti, il progetto Ubuntu Edge andrà avanti e i primi dispositivi basati sulla versione mobile della nota distro potrebbero essere commercializzati già entro il 2014.

I promotori della raccolta fondi avrebbero già fatto sapere che la somma raccolta verrà integralmente rimborsata entro 5 giorni lavorativi dalla data della sua chiusura, il canale scelto per il refunding sarà lo stesso utilizzato per le donazioni, PayPal.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.