David Cameron: il Web andrebbe controllato

David Cameron: il Web andrebbe controllato

Secondo il Primo Ministro inglese David Cameron, il controllo di Internet da parte dello stato sarebbe non solo un'eventualità giustificabile ma addirittura auspicabile; questo perché, a suo parere, la Rete non costituirebbe una "realtà parallela" ma una fuga dalla realtà.

Al di là delle disquisizioni a carattere filosofico, il capo del governo di sua Maestà sarebbe intenzionato a promuovere un giro di vite non soltanto contro i contenuti on line che potrebbero offendere o danneggiare i minori, ma anche contro la comune pornografica particolarmente diffusa sul Web.

L'obiettivo di Cameron sarebbe in pratica quello di "morigerare" Internet tramite un parental control organizzato a livello istituzionale e attuato in collaborazione con i provider che, loro malgrado, dovranno adeguarsi per non incorrere in violazioni di legge.

Tecnicamente tale iniziativa dovrebbe essere attuata a livello pratico tramite l'utilizzo di appositi filtri sui contenuti, un sistema che già in altri stati ha mostrato i suoi limiti e che testimonierebbe la scarsa competenza "sul mezzo" da parte di chi la propone.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.