Bruciati 800 milioni per la banda larga

Bruciati 800 milioni per la banda larga

C'era da aspettarselo, come al solito le promesse non sono state mantenute e la delusione è mitigata soltanto dalla rassegnazione: gli 800 milioni di Euro che avrebbero dovuto essere stanziati per la diffusione della banda larga in Italia sono letteralmente andati in fumo.

A dare il triste annuncio è stato il Ministero per lo Sviluppo economico, i portavoce del dicastero hanno reso noto che gli 800 milioni inizialmente previsti per gli interventi infrastrutturali sulla broadband si sono ridotti ad appena 100.

L'idea maliziosa, ma neanche tanto, che si va diffondendo in questo momento è quella che gli 800 milioni di Euro in realtà non siano mai stati realmente disponibili; appare invece come una certezza che l'esigenza di una Rete degna di un Paese moderno non sia considerata una priorità dalle nostre istituzioni.

100 milioni di Euro sono una cifra troppo risicata per colmare il divario tecnologico che ci separa nettamente da realtà più propense ad investire sul futuro della Rete; difficile pensare che la differenza tra quanto inizialmente stanziato e quanto realmente disponibile possa essere colmata con la partecipazione delle Regioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.