Apple: un centro di sviluppo a Napoli

Apple: un centro di sviluppo a Napoli

La Casa di Cupertino avrebbe deciso di aprire a Napoli il primo centro per lo sviluppo di applicazioni destinate al sistema operativo iOS d'Europa; secondo quanto dichiarato dai portavoce dell'azienda, questo laboratorio fornirà agli studenti le necessarie competenze e la formazione per creare nuovi developers per il proprio ecosistema di App.

Obbiettivo del gruppo dovrebbe essere quello di fornire agli aspiranti coders un indirizzo specialistico altamente concorrenziale dal punto di vista del mercato del lavoro, Apple sarebbe poi intenzionata ad attivare delle partnership commerciali con aziende del nostro Paese per stimolare l'innovazione nel tessuto produttivo locale.

Commentando questa iniziativa, il CEO della Mela Morsicata Tim Cook si sarebbe definito entusiasta di poter operare anche in Europa dove, anche a suo parere, risiderebbero numerosissimi sviluppatori validi tanto quanto quelli statunitensi; l'intenzione dovrebbe essere quindi quella di estendere il progetto ad altre aree del Vecchio Continente.

Sempre secondo quanto affermato dall'amministratore delegato della compagnia californiana, Apple avrebbe già dato un importante contributo diretto e indiretto all'occupazione europea, la sua attività in tutte le nazioni interessate sarebbe riuscita a produrre ben 1.4 milioni di posti di lavoro per persone di tutte le età in aziende di varie dimensioni.

Di questi nuovi occupati circa 1.2 milioni sarebbero lavoratori impegnati nel settore dello sviluppo di applicazioni (developers, ingegneri, designers, manager e commerciali), un mercato che a livello mondiale riuscirebbe a produrre un giro d'affari da oltre 10 miliardi di euro. 75 mila gli occupati stimati in Italia.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.