Amazon paga poche tasse? L'azienda si difende

Amazon paga poche tasse? L'azienda si difende

I vertici della divisione italiana di Amazon avrebbero deciso di rispondere ad alcune affermazioni contenute nel focus Web&Soft recentemente distribuito dall'Area studi di Mediobanca. Nel report verrebbe evidenziato che la Big Company del Web e del software operanti in Italia pagherebbero un quantitativo di tasse ridotto rispetto all'entità del loro giro d'affari.

Stando a quanto dichiarato dalla compagnia in una nota, i risultati del documento non terrebbero sufficientemente conto delle specificità di ciascuna azienda. A tal proposito sarebbe bene ricordare che le società vengono tassate per i profitti generati e non per il loro fatturato complessivo e Amazon, da parte sua, produrrebbe bassi profitti perché impegnata in investimenti rilevanti.

Sempre nel medesimo comunicato Amazon avrebbe ricordato che l'aliquota pagata nel periodo compreso tra il 2010 e il 2018 sarebbe stata pari al 24% sull'imponibile, nonostante ciò il gruppo avrebbe deciso di assumere almeno altri mille lavoratori entro la fine dell'anno corrente. Nello stesso lasso di tempo gli investimenti in Italia sarebbero stati pari a 1.6 miliardi di euro.

A ciò si aggiunga una piccola nota in polemica, perfettamente comprensibile da chiunque gestisca un'impresa nel nostro Paese, nella quale i portavoce della compagnia capitanata da Jeff Bezos avrebbero precisato che le tasse pagate in Italia sarebbero state le più alte rispetto a qualsiasi altro mercato europeo in cui la stessa azienda ha operato.

Nello stesso modo Amazon ha voluto ricordare che la società ha aperto in Italia la succursale chiamata Amazon EU Sarl, questo significa che le tasse vengono pagate sulla base della fiscalità vigente nella Penisola e non di quella del Lussemburgo dove il gruppo godrebbe di un trattamento di vantaggio dal punto di vista della tassazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.