Advertising: calo previsto per il 2020

Advertising: calo previsto per il 2020

Secondo una recente previsione dei ricercatori di Magna, società controllata dall'Interpublic Group, nel corso del 2020 gli investimenti in advertising dovrebbero registrare un calo pari a 7.2 punti percentuali a livello mondiale. Come è facilmente intuibile, tale flessione dovrebbe essere uno dei tanti effetti negativi della pandemia di Coronavirus ancora in atto in diversi Paesi.

Stando così le cose la stima del giro d'affari prodotto globalmente dal settore pubblicitario si assesterebbe intorno ai 540 miliardi di dollari, a pagare il prezzo maggiore della crisi dovrebbero essere l'advertising trasmesso dai media tradizionali, con un decremento del 16%, mentre la componente digital potrebbe chiudere l'anno comunque in attivo con un +1%.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale della spesa, il danno più rilevante potrebbe essere quello riportato dal mercato dell'Europa Occidentale con un flessione superiore ai 10 punti, meno consistenti ma comunque sensibili le ripercussioni per il Nord America dove si prevede un -4.4% degli investimenti rispetto all'anno passato.

La flessione italiana dovrebbe riassumersi in un -14.5%, risultato sostanzialmente in linea con quello di altri Peasi dell'Unione Europea come per esempio la Spagna (con un -14.3%), la Francia (-13.1%) e la Germania (-10.5%). Notizie non particolarmente positive anche per il Regno Unito che attenderebbe un calo di 8.9 punti dopo un periodo di emergenza iniziato più tardi rispetto al resto del Vecchio Continente.

Le cose dovrebbero andare nettamente meglio nel 2021 ma è difficile prevedere un recupero completo prima del 2022, il prossimo anno l'incremento a livello globale dovrebbe essere superiore al 6% mentre l'advertising potrebbe registrare una ripresa più sostenuta nella Penisola per la quale si attende un aumento di 8.8 punti percentuali.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Commenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.